IT / EN

Il corpo docile

Rosella Postorino

Il corpo docile

Einaudi

Anno: 2013

Pagine: 231

Milena è nata in galera e lì è vissuta fino a tre anni. Oggi ne ha ventiquattro e si prende cura dei bambini reclusi, come Marion. Marion sarà presto strappato alla madre detenuta con cui vive. Milena conosce quel dolore e farebbe di tutto per evitarglielo. Eugenio invece fa parte della sua vita fin dall’inizio: era il “fratello” con cui dividere il sonno, è stato l’amico che non aveva mai paura, è diventato il suo amante. L’incontro con un giornalista che vuole parlare dei bambini in carcere è il terremoto che fa tremare le mura dietro cui Milena si protegge da sempre. Il giornalista è intenzionato a forzare ogni porta, vuole liberarla, o solo averla. Ma quando sei nata in galera, anche l’amore può diventare una minaccia. Rosella Postorino racconta la gabbia delle nostre esistenze “separate e inconciliabili”, e insieme la felicità furiosa dei corpi che si toccano. Scrive un romanzo di esclusione e tenerezza, dove ogni nido cova violenza, ma il tentativo di salvare un altro essere umano è l’unico modo per salvare se stessi.

Io, mio padre e le formiche
Publisher: Salani Anno: 2022 Pagine: 99
Tutti giù per aria
Publisher: Salani Anno: 2019 Pagine: 144
Le assaggiatrici
Publisher: Feltrinelli Anno: 2018 Pagine: 285
La stanza di sopra
Publisher: Feltrinelli Anno: 2018 Pagine: 203
L’estate che perdemmo Dio
Publisher: Einaudi Anno: 2009 Pagine: 344

Bio dell'autore